SOCIAL DEL FUTURO: da TikTok ai metaversi

TIKTOK

TikTok, originariamente  “musical.ly”, è un social sviluppato in Cina nel 2016.  Si possono: caricare video di tre minuti massimo, aggiungere canzoni e suoni o voci da doppiare. Inoltre ha una funzione di messaggistica istantanea, con allegati tipo Whatsapp: direct.ly.

Una breve selezione dei migliori filmati di TikTok nel 2020

Il 2 luglio 2020, in seguito a un’analisi di reverse engineering su TikTok (analisi alla rovescia, partendo dall’app e ricostruendo l’architettura, le funzionalità e il controllo dell’hardware del telefono) il gruppo di hacktivisti Anonymous ha denunciato la pericolosità dell’app, identificandola come un vero e proprio Malware, controllato dal governo cinese, allo scopo di uno spionaggio di massa. Il tweet degli Anonymous:

Quest’app ha avuto un grandissimo successo globale, soprattutto tra le fasce più giovani della popolazione, diventando anche una strategia di social media marketing aziendale come FB o Twitter. Nel 2021, TikTok ha raggiunto 1 miliardo di utenti, che corrisponde circa al 14% della popolazione mondiale. Attualmente si colloca nella TOP 10 dei social più utilizzati.

Il social al momento sta raggiungendo la saturazione sul mercato asiatico: basti pensare che solo India e Cina portano 630 milioni di utenti su TikTok (in pratica, il 63% degli utenti totali presenti sulla piattaforma). Secondo le stime più recenti, sono 5,4 milioni gli utenti italiani presenti su TikTok: si tratta del 7,7% della popolazione nazionale. TikTok è un social a maggioranza femminile: il 59% degli utenti è rappresentato da donne, seguito dal 39% degli uomini e un 2% di persone che non si identificano nei primi due generi. Secondo le stime fornite da TikTok stesso, il 66% degli utenti ha meno di 30 anni e la maggior parte delle persone è compresa nella fascia tra i 16 e i 24 anni. Se confrontato con social come Instagram o Facebook, TikTok è molto più giovane e quindi più adatto ad aziende in cerca di un canale di comunicazione per entrare in contatto con un pubblico di adolescenti o under 30.

METAVERSI

Un trailer di META sulle potenzialità del metaverso

“Metaverso” è un termine nato nel mondo cyberpunk nel 1992 e riemerso ora poichè utilizzato da Facebook che lo sta lanciando con la piattaforma Meta; è l’evoluzione di Internet, ma non la sostituisce. Si tratta di un concetto difficile da definire: insieme di mondi virtuali e reali interconnessi, popolati da avatar. Proprio per questo le domande sono ancora moltissime. Nel metaverso  si è rappresentati in tre dimensioni attraverso il proprio avatar. In questo mondo la differenza tra le classi sociali è rappresentata dalla risoluzione del proprio avatar e dalla conseguente possibilità di accesso a luoghi esclusivi.

Demo di Meta con l’ avatar di Marc Zuckerberg

Il metaverso è un universo digitale frutto di molteplici elementi tecnologici tra cui video, realtà virtuale e realtà aumentata. Gli utenti accedono tramite visori 3d e vivono delle esperienze virtuali: creare avatar realistici, incontrare altri utenti, creare oggetti o proprietà virtuali, andare a concerti, conferenze, viaggiare e altro.

M. Zckerberg illustra i device necessari a vivere nel metaverso

La materia del metaverso è composta dai dati e dalle informazioni, e si sviluppa in stretta correlazione con l’universo dell’oggettivo, la sua struttura è spazio-temporale, la stessa dell’universo fisico. Questa struttura è composta da lunghezza, larghezza, profondità e tempo: il cyberspazio, sostanzialmente un universo creato e alimentato dalle reti globali di comunicazione. Il 2022 sarà decisamente l’anno del Metaverso, grande spazio virtuale immersivo in cui si potranno vivere molte delle esperienze che facciamo nella nostra vita reale. A rendere popolare il futuro di Internet è stato sicuramente l’annuncio di Mark Zuckerberg, CEO di Facebook, il 28 ottobre 2021, che ha dato il via all’operazione “rebranding” di FB diventato Meta: il destino del social network è quello di diventare un mondo virtuale.

“Horizon, un campionario infinito di mondi virtuali da visitare e vivere con gli amici” (META)

Si chiamerà ‘Horizon’ e si accederà con device di realtà virtuale, come gli occhiali Oculus o le cuffie Cambria.  Ci si registra a un sito che ne faccia parte e il gioco è fatto, anche se per vivere al meglio questa esperienza l’ideale è indossare un visore o qualche accessorio che consenta di proiettarsi nel mondo virtuale. Il 2022 sarà l’anno in cui sempre più persone cominceranno a prendere confidenza con quello che finora è stato visto come lo scenario da film di fantascienza. In molti desiderano vivere questa esperienza immersiva e per farlo pienamente si doteranno dei gadget hi-tech legati all’Internet del futuro, come i visori di realtà virtuale e altri gadget indossabili di realtà aumentata, come occhialini e smartwatch.